Ministero dello Sviluppo Economico

CERT Nazionale Italia - Computer Emergency Response Team

Vulnerabilità

Bollettino IT-CERT.161102.B01
Vulnerabilità in ISC BIND

Gravità (CVSS) 7,8
Data prima emissione 2 novembre 2016
Data ultima modifica -
Sistemi affetti Linux

È stata resa nota una vulnerabilità di gravità elevata (CVE-2016-8864) in ISC BIND che può causare il crash del server con conseguente condizione di denial of service.

La vulnerabilità è legata ad un’errata gestione delle risposte contenenti un record DNAME che può causare una condizione di errore (assertion failure) in “db.c” o “resolver.c” con conseguente terminazione anomala del server. Il rischio per i server configurati in modalità autoritativa è minimo, mentre risulta molto più elevato per i server configurati in modalità ricorsiva.

Al momento non ci sono notizie che questa vulnerabilità sia stata sfruttata in attacchi reali.

Sono disponibili aggiornamenti che risolvono questa vulnerabilità in ISC BIND.

Bollettini correlati

Bollettino IT-CERT.180621.B01
Vulnerabilità critiche in Cisco FXOS e NX-OS

21 giugno 2018

Sono state scoperte numerose vulnerabilità, di cui cinque critiche, nei prodotti software Cisco FXOS e Cisco NX-OS che possono causare esecuzione di codice arbitrario da remoto.Leggi tutto

Bollettino IT-CERT.180521.B01
Vulnerabilità multiple in ISC BIND

21 maggio 2018

Sono state riscontrate due vulnerabilità in ISC BIND 9 che possono essere sfruttate da remoto per causare la terminazione del server o altri comportamenti anomali, con conseguente condizione di denial of service o di degrado del servizio.Leggi tutto

Bollettino IT-CERT.180329.B01
Vulnerabilità critiche in Cisco IOS e IOS XE

29 marzo 2018

Sono state scoperte tre vulnerabilità critiche nei prodotti software Cisco IOS e Cisco IOS XE che possono essere sfruttate per aggirare l’autenticazione, elevare i privilegi, causare condizioni di DoS o eseguire codice arbitrario.Leggi tutto