Ministero dello Sviluppo Economico

CERT Nazionale Italia - Computer Emergency Response Team

Vulnerabilità

Bollettino IT-CERT.170608.B01
Vulnerabilità critiche in Cisco Prime Data Center Network Manager

Gravità (CVSS) 9,8
Data prima emissione 8 giugno 2017
Data ultima modifica -
Sistemi affetti Linux, Windows

Sono state scoperte due vulnerabilità critiche nel prodotto Cisco Prime Data Center Network Manager (DCNM).

Una vulnerabilità (CVE-2017-6639) nella funzionalità di controllo degli accessi basato sui ruoli (RBAC) potrebbe consentire ad un attaccante remoto non autenticato di accedere ad informazioni sensibili o eseguire codice arbitrario con i privilegi di root su un sistema affetto.

Una seconda vulnerabilità (CVE-2017-6640) potrebbe consentire ad un attaccante remoto non autenticato di effettuare il login sulla console amministrativa di un server DCNM utilizzando un account predefinito configurato con una password statica. A questo account potrebbero essere assegnati privilegi di root o di sistema.

Al momento non ci sono notizie che queste vulnerabilità siano state sfruttate in attacchi reali.

Cisco ha rilasciato aggiornamenti software che risolvono queste vulnerabilità nei prodotti interessati. Non sono disponibili soluzioni alternative per mitigare queste vulnerabilità.

Bollettini correlati

Bollettino IT-CERT.180420.B01
Vulnerabilità critica in client Cisco WebEx

20 aprile 2018

È stata scoperta una vulnerabilità critica nei client Cisco WebEx che può consentire ad un attaccante remoto autenticato di eseguire codice arbitrario sui sistemi affetti.Leggi tutto

Bollettino IT-CERT.180329.B01
Vulnerabilità critiche in Cisco IOS e IOS XE

29 marzo 2018

Sono state scoperte tre vulnerabilità critiche nei prodotti software Cisco IOS e Cisco IOS XE che possono essere sfruttate per aggirare l’autenticazione, elevare i privilegi, causare condizioni di DoS o eseguire codice arbitrario.Leggi tutto

Bollettino IT-CERT.180223.B01
Vulnerabilità critica in Cisco Unified Communications Domain Manager

23 febbraio 2018

È stata scoperta una vulnerabilità critica nel prodotto Cisco Unified Communications Domain Manager (CUCDM) che può causare esecuzione di codice da remoto.Leggi tutto