Ministero dello Sviluppo Economico

CERT Nazionale Italia - Computer Emergency Response Team

Linee guida

Ransomware: rischi e azioni di prevenzione

ransomware   giovedì, 5 maggio 2016

Già a partire dal 2014 è stato osservato un notevole incremento nella diffusione di malware appartenente alla categoria del ransomware. La frequenza con cui nuove versioni di questi codici malevoli vengono scoperte è andata aumentando nel tempo, facendo registrare una vera e propria “esplosione” a partire dai primi mesi del 2016.

Questa guida ha lo scopo di fornire informazioni essenziali sulle caratteristiche di questa famigerata categoria di malware, sulle sue varianti e sulle modalità di diffusione, sulle opportune contromisure da prendere e sui comportamenti consigliati da tenere al fine di prevenire la possibilità di cadere vittime di questa tipologia di minaccia informatica.

Notizie correlate

Il ransomware SOREBRECT non usa file e si inietta in un processo di sistema

19 giugno 2017

I ricercatori di sicurezza di Trend Micro hanno scoperto una nuova famiglia di ransomware, battezzata SOREBRECT, che infetta il PC della vittima senza usare file e utilizza tecniche di iniezione di codice.

Il ransomware UIWIX si installa sfruttando l’exploit EternalBlue

18 maggio 2017

È stata scoperta una nuova variante di ransomware, denominata UIWIX, che viene diffusa sfruttando l'exploit EternalBlue, già utilizzato da WannaCry.

Come funziona il ransomware WannaCry e cosa fare per proteggersi

15 maggio 2017

WannaCry, anche noto come WCry, WanaCrypt0r o Wana Decrypt0r 2.0, è una variante di ransomware che si è diffusa in maniera incontrollata in tutto il mondo a partire da venerdì 12 maggio.