Ministero dello Sviluppo Economico

CERT Nazionale Italia - Computer Emergency Response Team

Vulnerabilità

Aggiornamento di sicurezza Android (novembre 2017)

denial-of-service  Google  nexus  pixel  remote code execution   martedì, 7 novembre 2017

Google ha rilasciato l’aggiornamento di sicurezza di novembre che risolve svariate vulnerabilità nel sistema operativo Android. L’aggiornamento, suddiviso in tre livelli di patch progressivi, risolve un totale di 31 vulnerabilità diverse in diversi componenti di sistema, di cui 9 critiche e altre 22 di gravità elevata.

Le più gravi di queste vulnerabilità potrebbero consentire l’esecuzione di codice da remoto sul dispositivo, l’elevazione dei privilegi o causare condizioni di denial of service.

Dettagli delle vulnerabilità (in Inglese):

2017-11-01 security patch level

  • [High] Multiple vulnerabilities in Framework, the most severe of which could enable a local malicious application to bypass user interaction requirements in order to gain access to additional permissions (CVE-2017-0830, CVE-2017-0831)
  • [Critical] Multiple vulnerabilities in Media framework, the most severe of which could enable a remote attacker using a specially crafted file to execute arbitrary code within the context of a privileged process (CVE-2017-0832, CVE-2017-0833, CVE-2017-0834, CVE-2017-0835, CVE-2017-0836, CVE-2017-0839, CVE-2017-0840)
  • [Critical] Multiple vulnerabilities in System, the most severe of which could enable a remote attacker using a specially crafted file to execute arbitrary code within the context of a privileged process (CVE-2017-0841, CVE-2017-0842)

2017-11-05 security patch level

  • [High] Multiple vulnerabilities in Kernel components, the most severe of which could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of a privileged process (CVE-2017-9077, CVE-2017-7541)
  • [High] A vulnerability in MediaTek components could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of a privileged process (CVE-2017-0843)
  • [High] A vulnerability in NVIDIA components could enable a local malicious application to execute arbitrary code within the context of a privileged process (CVE-2017-6264)
  • [Critical] Multiple vulnerabilities in Qualcomm components, the most severe of which could enable a remote attacker using a specially crafted file to execute arbitrary code within the context of a privileged process (CVE-2017-11013, CVE-2017-11015, CVE-2017-11014, CVE-2017-11092, CVE-2017-9690, CVE-2017-11017, CVE-2017-11028)

2017-11-06 security patch level

Al momento non si ha notizia che queste vulnerabilità siano attivamente sfruttate in attacchi reali.

Tutte le patch di sicurezza sono state rese disponibili da Google solo per i dispositivi delle serie Nexus e Pixel. Per gli utenti di altri dispositivi Android sarà necessario attendere fino a quando i rispettivi produttori o operatori di telefonia mobile distribuiranno i relativi aggiornamenti.

Per maggiori informazioni su questo aggiornamento è possibile consultare il seguente bollettino di sicurezza di Android (in Inglese):

Notizie correlate

“Peekaboo”: vulnerabilità critica in NUUO Network Video Recorder

19 settembre 2018

I ricercatori della società di sicurezza Tenable hanno scoperto due vulnerabilità, di cui una critica, nel software che equipaggia i prodotti della famiglia NUUO NVRmini 2.Leggi tutto

Aggiornamento di sicurezza per Google Chrome (17 settembre 2018)

18 settembre 2018

Google ha rilasciato un aggiornamento di sicurezza per la versione 69 del suo browser Chrome per Windows, macOS e Linux.Leggi tutto

Aggiornamenti di sicurezza per Moodle (settembre 2018)

17 settembre 2018

Sono stati rilasciati aggiornamenti di sicurezza che risolvono tre vulnerabilità, di cui una di gravità elevata, nella piattaforma di e-learning open source Moodle.Leggi tutto