Ministero dello Sviluppo Economico

CERT Nazionale Italia - Computer Emergency Response Team

Vulnerabilità

Vulnerabilità in VMware Tools e Workstation

denial-of-service  remote code execution  VMware   lunedì, 10 giugno 2019

VMware ha rilasciato un avviso di sicurezza relativo a due vulnerabilità di gravità elevata nei prodotti VMware Tools per Windows e Workstation Pro/Player (Workstation) per Linux.

Dettagli delle vulnerabilità (in Inglese):

La prima vulnerabilità può consentire ad un attaccante locale a bassi privilegi di ottenere informazioni del kernel o provocare una condizione di denial of service su una macchina Windows con installato VMware Tools versione 10.x.

La seconda vulnerabilità può essere sfruttata in congiunzione con altre criticità da un attaccante locale con privilegi normali d’utente per eseguire codice arbitrario su un host Linux su cui è installato VMware Workstation versione 15.x.

È necessario aggiornare i prodotti affetti alle seguenti versioni:

  • VMware Tools 10.3.10
  • Workstation 15.1.0

Per maggiori informazioni su queste vulnerabilità, sui prodotti affetti e sugli aggiornamenti disponibili è possibile consultare il seguente avviso di sicurezza di VMware (in Inglese):

Notizie correlate

Vulnerabilità critiche in VMware vRealize Operations for Horizon Adapter

20 febbraio 2020

VMware ha rilasciato un avviso di sicurezza relativo a vulnerabilità multiple, di cui diverse critiche, nel prodotto vRealize Operations for Horizon Adapter per Windows.Leggi tutto

Aggiornamenti di sicurezza critici per Adobe After Effects e Adobe Media Encoder

20 febbraio 2020

Adobe ha rilasciato aggiornamenti di sicurezza critici per After Effects e Media Encoder. Questi aggiornamenti risolvono due vulnerabilità che possono causare l’esecuzione di codice arbitrario.Leggi tutto

Aggiornamento di sicurezza Android (febbraio 2020)

10 febbraio 2020

Google ha rilasciato l'aggiornamento di sicurezza di febbraio che risolve svariate vulnerabilità nel sistema operativo Android, le più gravi delle quali potrebbero consentire l'esecuzione di codice da remoto sul dispositivo.Leggi tutto